Frodi “bianche”

In commercio si definisce frode un comportamento illecito col quale il venditore mira a danneggiare il cliente, non fornendo quanto prospettato in fase di vendita del prodotto; il frodatore raggira il cliente carpendone la sua fiducia. Le persone identificano le frodi attraverso gli esempi tipici di fatti vissuti come l’acquisto di un prodotto di marca poi rivelatosi falso, il versamento di un anticipo per un prodotto mai consegnato, un prodotto garantito 12 mesi , rotto dopo pochi minuti di funzionamento. O ancora si fanno un idea delle frodi da quanto la cinematografia riporta alla ribalta : Toto truffa 1962, La stangata 1973, La mandrakata 2002.

Probabilmente chi scrisse il copione del film Toto truffa era cosciente della truffa ideata da Victor Lustig uno dei piu’ emblematici truffatori. Riuscì a vendere la torre Eiffel sfruttando la crisi economica che la Francia viveva nel 1925, dopo la prima guerra mondiale. Va sottolineato come dopo gli anni 80′ con lo sviluppo dell’economia su scala industriale e internazionale anche le frodi , si sono evolute inserendosi in modo piu’ subdolo e meno evidente nella nostra vita sociale. La criminalita’ si e’ evoluta nelle dinamiche di realizzazione dei delitti , l’arma e la violenza fisica risultano essere meno efficienti dell’ingegno nel tradire la fiducia della vittima oggi sono noti, ma non famosi, i cosiddetti “white collar ” che mettono a segno numerosi crimini ai danni della societa’ per svariati milioni di euro e senza per questo essere alla ribalta delle prime pagine dei giornali , come avviene per reati meno gravi ma ai quali l’opinione pubblica e’ piu sensibile e attenta. Oggi i frodatori si sono evoluti a tal punto da riuscire ad impossessarsi dei soldi del truffato, senza che questo se ne renda conto , ma sopra tutto riuscendo a raggirare migliaia di soggetti nello stesso momento , sfruttando la tecnologia oggi in essere in punta di piedi senza clamore. Moltiplicando pochi euro per tante persone si ottengono cifre ingenti con poco rischio. Un esempio concreto ? E’ nota la truffa delle tre campanelle fatta nei mercati di tutto il mondo ! Con quella il truffatore porta a casa qualche centinaia di euro al giorno esponendosi in prima persona con la vittima. Applicando gli stessi meccanismi di frode attraverso dei giochi televisivi si realizzano guadagni per centinaia di migliaia di euro al giorno senza alcun tipo di esposizione nei confronti delle vittime.

“Sopra tutto le mafie hanno abbandonato le lupare per mettere a segno i loro scopi criminali.”

Approfondimenti (P.L.W.):

Laboratorio (P. A.W.)

testo alter
Tecnical lab

iisfa

A.i.s.f

Archivi